ILM
  • la Biblioteca Mazzini di Palazzo Crozza

    la Biblioteca Mazzini di Palazzo Crozza

    Il restauro della Biblioteca Ligure

Informazioni sul progetto

La Biblioteca Mazzini rappresenta per gli spezzini la custode della memoria della città. Nasce ufficialmente nel 1898, quando il Comune della Spezia entra in possesso della libreria dei soci Filomati, appartenenti alla Società d'Incoraggiamento per l'Educazione morale e industriale, e dal 1906 viene trasferita a Palazzo Crozza, sotto la direzione di Ubaldo Mazzini, suo primo direttore e insigne studioso di storia locale.

La nuova collocazione ne accresce il prestigio: la residenza suburbana dei nobili Crozza, progettata dall'architetto Piaggio, riccamente decorata dagli affreschi di Luigi Agretti, si sviluppa su tre livelli, con la sala di lettura al piano nobile, cui si accede mediante un ampio scalone.

Per volontà del suo primo direttore, Ubaldo Mazzini, la civica de La Spezia è anche sede dell’Archivio storico comunale, appositamente ospitato all’interno di locali dedicati e che contiene oltre duemila unità archivistiche inventariate, con documenti che vanno dall’XI al XIX secolo.

Nel 2015 sono stati avviati importanti interventi di ristrutturazione del palazzo, e per dare risalto alla maestosità dell'atrio e ai colori degli affreschi i capaci tecnici dell'azienda S.T.I.L. di Livorno hanno deciso di utilizzare le nostre Guendalina, apparecchi lineari a luce indiretta inizialmente progettati appositamente per questo storico edificio spezzino e successivamente divenute parte del nostro ampio catalogo prodotti.
Anno:
2016

Luogo:
La Spezia



Progetto di:
S.T.I.L. srl